Il Centro con La Lectura Dantis Scaligera si propone di contribuire allo sviluppo e all’apprendimento degli studi danteschi in vista del Settimo Centenario della morte del Poeta.

Archivio

Torna all'elenco

Lunedì 18 Gennaio 2021, ore 15.00 (in modalità a distanza)

La terza cantica, l’ascesa e il trasumanar; Paradiso, canto I

prof.a Albertina Cortese

Con la solennità di un incipit proemiale il Poeta fa enunciare il principio per cui egli, in corpo e spirito, potrà volare verso l'Empireo, superando le leggi fisiche della forza di gravità, al di là dell'universo celeste.
Struttura del Canto: vv. 1/12: protasi (premessa); vv. 13/36: invocazione ad Apollo; vv. 37/84: il "trasumanar" come evento concesso per Grazia (vv. 37/45 eccezionalità astronomica del tempo in cui avviene l'evento; vv. 46/84 effetti del "trasumanar": edificazione come premessa indispensabile per il volo per il Paradiso); vv. 85/102:  dalla materia alla luce, esperienze psicofisiche del volo; vv. 103/141: Beatrice enuncia la legge universale teologica per cui tutte le cose create tendono a ricongiungersi al Creatore, risalendo dal basso all'alto (sopra la legge universale fisica di forza centrifuga e forza centripeta).

Opere di pregio

Il Centro Scaligero degli Studi Danteschi e della Cultura Internazionale dispone di una serie di fac-simili di codici e manoscritti, di copie anastatiche, di stampe antiche originali.