Il Centro con La Lectura Dantis Scaligera si propone di contribuire allo sviluppo e all’apprendimento degli studi danteschi in vista del Settimo Centenario della morte del Poeta.

Anno Accademico 2017/18

Torna all'elenco

Venerdì 27 Ottobre 2017

Presentazione dei docenti

Convegno "Dante: lingua, cultura, poesia. Nuovi percorsi di ricerca"

Il Centro Scaligero degli Studi Danteschi riporta, a favore di soci e simpatizzanti, l'elenco dei nominativi e una breve biografia dei docenti che a ottobre interverranno al Convegno Internazionale di Studi "Dante: lingua, cultura, poesia. Nuovi percorsi di ricerca".

 

Monica Berté - Università degli Studi “Gabriele D’Annunzio” di Chieti-Pescara
È docente di Filologia della letteratura italiana e Letteratura latina medievale umanistica presso l’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara. La sua attività̀ di ricerca si è concentrata sull’edizione, il commento e la traduzione di alcune opere latine di Petrarca. Si è inoltre occupata delle antiche biografie di Dante, scritte in latino o in volgare fra il XIV e il XVI secolo.

 

 

Filippo Bognini - Padova
Le sue ricerche vertono principalmente su testi scolastici (manuali di grammatica e retorica, commenti ai classici latini), sulla ars dictaminis (la disciplina della corretta scrittura epistolare) e sull’epistolografia dalle origini fino all'Umanesimo.

 

Theodore J. Cachey Jr. - University of Notre Dame (USA)
È Full Professor di letteratura italiana presso la University of Notre Dame (USA), dove è co-direttore del programma di Italian Studies e dirige il William and Katherine Devers Program in Dante Studies. Dal 2015 è direttore del centro di studi dell’Università di Notre Dame a Roma (Rome Global Gateway). La sua ricerca verte su Dante, Petrarca e Boccaccio; la storia della lingua italiana; la storia e la letteratura di viaggio; i rapporti fra cartografia e letteratura.

 

Stefano Carrai - Università degli Studi di Siena
È docente di Letteratura Italiana presso l’Università degli Studi di Siena. Si è occupato prevalentemente di studi medievali e rinascimentali, pubblicando vari contributi critici anche su poeti e scrittori moderni e contemporanei.

 

Paolo Falzone - Università degli Studi Roma Tre
Docente di Letteratura italiana presso l’Università la “Sapienza” di Roma, è profondo conoscitore della cultura filosofica medievale e umanistica; nella sua carriera, si è dedicato principalmente a temi e questioni dantesche (ad esempio l'amicizia, in particolare nel Convivio e l'etica, in relazione anche alla terminologia dantesca utilizzata nelle varie opere).

 

Giovanna Frosini - Università per Stranieri di Siena
Docente di Storia della lingua italiana presso l’Università per Stranieri di Siena, fa parte della Commissione per il Vocabolario dantesco ed è componente del Consiglio Direttivo dell'Ente Nazionale Giovanni Boccaccio; dal 2017 è accademica ordinaria dell’Accademia della Crusca.

 

Andrea Mazzucchi - Università degli Studi di Napoli “Federico II”
Docente di Filologia della letteratura italiana presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, si è occupato prevalentemente della formalizzazione sintattico-retorica del Convivio, di problemi attributivi, dell’esegesi antica sulla Commedia e dei rapporti tra testo e immagine nella tradizione manoscritta del poema dantesco, degli statuti della poesia satirica trecentesca.

 

Carla Maria Monti - Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
Insegna Filologia medioevale e umanistica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Il suo ambito primario di studio è quello filologico letterario. Ha dedicato grande attenzione al Petrarca latino e al suo rapporto con gli autori classici e patristici, alla cerchia dei suoi amici e discepoli e più in generale all’Umanesimo trecentesco.

 

Marco Petoletti - Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
Insegna Filologia medievale e umanistica, Letteratura latina medievale e Paleografia latina presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. È Accademico fondatore dell’Accademia Ambrosiana di studi greci e latini, membro della Commissione scientifica dell’Edizione Nazionale delle opere di Francesco Petrarca, del Comitato scientifico di Studi sul Boccaccio, del Comitato scientifico del Centro “Pio Rajna”, del Comitato scientifico dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio e del Centro Scaligero degli Studi Danteschi.

 

Donato Pirovano - Università degli Studi di Torino
Insegna Filologia italiana, Istituzioni di filologia italiana e Filologia e critica dantesca presso l’Università degli Studi di Torino. Ha curato l’edizione critica della “Comedia” di Dante Alighieri con la nova esposizione di Alessandro Vellutello nell’ambito dell’Edizione nazionale dei commenti danteschi, edita dal Centro “Pio Rajna” e la nuova edizione criticamente rivista e commentata della Vita nuova nell’ambito della Nuova Edizione Commentata delle Opere di Dante (NECOD).

 

Silvia Rizzo - Università la “Sapienza” di Roma
Professoressa emerita dell’Università la “Sapienza” di Roma, dove ha insegnato Filologia della letteratura italiana dal 1983 al 2010, ha scritto numerosi volumi e articoli, sia di filologia umanistica che di letteratura classica. Tra le sue pubblicazioni, vanno annoverati: Il lessico filologico degli umanistiRicerche sul latino umanistico.

 

Corrado Viola - Università degli Studi di Verona
Insegna Letteratura italiana, Didattica delle letterature e Generi e storia della letteratura italiana presso l’Università degli Studi di Verona. Le sue ricerche si muovono tra il Seicento e il Novecento, ma si concentrano soprattutto sul Settecento e si distinguono in particolare nel campo dell’epistolografia.

 

Michelangelo Zaccarello - Università di Pisa
Ha insegnato Filologia italiana, Textual Studies e Metodologia dell’edizione presso l’Università degli Studi di Verona ed è ora passato all'Università di Pisa, dove si è formato negli studi filologici con il prof. Alfredo Stussi. Il suo interesse scientifico, inizialmente focalizzato sullo studio di autori rinascimentali, si concentra oggi sull’analisi linguistica della Commedia e di altri testi trecenteschi.

 

 

Il tema del Convegno è stato suggerito dalla prof.a Albertina Cortese, presidente del Centro Scaligero degli Studi Danteschi. I relatori e gli argomenti relativi ai nuovi percorsi danteschi sono stati proposti dai consiglieri proff. Luca Azzetta (Università degli Studi di Firenze) e Marco Petoletti (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano).

Opere di pregio

Il Centro Scaligero degli Studi Danteschi e della Cultura Internazionale dispone di una serie di fac-simili di codici e manoscritti, di copie anastatiche, di stampe antiche originali.