Il Centro con La Lectura Dantis Scaligera si propone di contribuire allo sviluppo e all’apprendimento degli studi danteschi in vista del Settimo Centenario della morte del Poeta.

Archivio

Torna all'elenco

Martedì 13 Gennaio 1998, 15.30, Sala Convegni Cariverona - Via Garibaldi, 2

Didattica dantesca

Corso per insegnanti di scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado e per la cittadinanza



13 gennaio 1998

Geografia del mondo ultraterreno dantesco
prof.a Lina Pellegatta

Astronomia meioevale e fantasia dantesca
Topografia di Inferno, Purgatorio, Paradiso

Gruppi primarie

Il sistema geocentrico
Il sistema eliocentrico
La scienza nel Medioevo
Gruppi secondarie




10 febbraio 1998 

Concetto di Inferno dall'antichità a Dante
Da Giacomino da Verona ai canti danteschi dei barattieri: la grande cucina infernale 
prof.a Paola Azzolini


La cucina medioevale: suppellettili e pietanze
Collocazione materiale dei dannati e riferimenti a usi medioevali

Gruppi primarie

Lettura dei canti dei barattieri
Lingua realistica di Dante: i nomi e i linguaggi dei diavoli

Gruppi secondarie




10 marzo 1998 


Attualità delle tematiche religiose di Dante e legge morale del "contrappasso" 
prof. Pietro Ganzarolli


La religione nel Medioevo
L'ordine divino in Dante ed esempi di contrappasso

Gruppi primarie

Religione e morale in Dante
Le invettive e i contrappassi

Gruppi secondarie




14 aprile 1998 

Costumi, abbigliamento e colori all'epoca di Dante 
prof.a Paola Altichieri Donella


Vestiti maschili e femminili (da disegni, stampe, miniature, ecc.)
Acconciatura dei capelli e trucco

Gruppi primarie

I canti della Firenze antica (Paradiso, XV e XVI)
Abbigliamenti e tornei

Gruppi secondarie




5 maggio 1998

Personaggi danteschi come autoritratti di Dante 
prof. Giulio Galetto


Ambientazione storica di Francesca da Rimini
Pier delle Vigne, Ulisse, Conte Ugolino, Marco Lombardo

Gruppi primarie

La morale di Dante
Letture dei canti dei personaggi succitati

Gruppi secondarie

Opere di pregio

Il Centro Scaligero degli Studi Danteschi e della Cultura Internazionale dispone di una serie di fac-simili di codici e manoscritti, di copie anastatiche, di stampe antiche originali.